Il 12 aprile si celebra la Giornata Internazionale dedicata al fenomeno dei bambini di strada, lanciata nel 2011 dal Consortium for Street Children per dar voce ai milioni di bambini che nel mondo vedono negarsi l’infanzia.

L’anno scorso la giornata fu incentrata sul tema dell’identità: da un lato sulle difficoltà che i bambini ed i giovani di strada incontrano quando cercano di ottenere i documenti di identità e quello che significa non disporne – ad esempio il mancato accesso a servizi sanitari – dall’altro lato in termini di definizione della propria identità – come vedono loro stessi e come la società li percepisce.

Il 2017 è un anno particolarmente rilevante nella lotta per i diritti dei bambini di strada in quanto sarà pubblicato il Commento Generale a loro interamente dedicato, da parte del Comitato ONU sui Diritti dell’Infanzia.

Perché è sorta la necessita di un Commento Generale?

Nonostante la Convenzione sui diritti del fanciullo sancisca i diritti dei minori, ogni giorno milioni di bambini di strada nel mondo sono vittime di violazioni. Il Commento Generale comprenderà una serie di linee guida che forniranno ai governi di tutto il mondo le informazioni necessarie per far sì che i diritti dei bambini di strada vengano riconosciuti.

In più il testo del Commento Generale viene dal basso e rispecchierà il confronto avvenuto tra organizzazioni, bambini di strada ed operatori sociali in occasione delle consultazioni realizzate appositamente per la sua formulazione. Tra le organizzazioni partecipanti anche la Fondazione Parada che ha preso parte alle consultazione europee di Bruxelles.

Parada si occupa di bambini di strada da 21 anni, aiutandone circa 600 all’anno. Grazie alle nostre attività ed ai nostri progetti nella capitale rumena, i bambini di strada hanno la possibilità di studiare, di fare i compiti, di lavarsi e di mangiare. Alcuni partecipano alle attività di circo sociale, altri agli allenamenti di calcio grazie al progetto Inter Campus. Nel centro diurno di Parada i giovani hanno la possibilità di parlare con la psicologa, di ricevere assistenza sociale e assistenza medica di base, di cercare un posto di lavoro e ottenere i documenti di identità.

Anche tu puoi sostenerci donando il tuo 5×1000 ad Associazione Parada, basta firmare e inserire il nostro codice fiscale 974 259 601 56 su uno dei modelli per la dichiarazione dei redditi.

Photo credits: campaign materials #ourtime2017 of Consortium for Street Children  http://www.streetchildrenday.org/

CONDIVIDI