KENYA – Il tribunale di Meru ha accusato 31 bambini di strada di stato di ubriachezza e disordini. Gli imputati, arrestati martedì nelle città di Makutano e Meru, dichiarati in precedenza colpevoli dal magistrato Eva Wambugu, hanno chiesto perdono mercoledì.

“Perdonateci, non avevamo niente da mangiare da ieri” ha dichiarato uno dei bambini accusati. Il magistrato Wambugu ha ordinato ai 30 imputati di lavorare un giorno presso il tribunale prima di essere rilasciati, fatta eccezione per un bambino vittima di un infortunio alla gamba che è stato portato in ospedale per ricevere le cure.

REINSERIMENTO SOCIALE DEI BAMBINI DI STRADA

Il Governo della contea di Meru è da tempo a lavoro per la reintegrazione sociale di centinaia di bambini di strada attraverso dei corsi che si svolgono nei politecnici locali.

L’iniziativa è stata istituita nell’ambito del Dipartimento della Cultura e dei Servizi sociali.

Il Direttore Luca Nkumbuku ha dichiarato che i membri delle famiglie di strada vengono raggruppati in base alla loro età.

“Il programma di reinserimento dura due mesi durante i quali i partecipanti sono monitorati ed inseriti nei centri di formazione”, ha aggiunto.

“Il programma è attivo da quattro anni e vede la partecipazione di ben 300 beneficiari. A coloro che completano questo percorso vengono forniti gli strumenti in ambito professionale per avviare un’attività in proprio”.

Fonte: Daily Nation

CONDIVIDI