HYDERABAD – Una rivelazione shoccante ha portato alla luce l’esistenza di 30.000 bambini di strada a Hyderabad, facendo intendere che gli interventi intrapresi dal governo per assicurare il loro benessere non sono sufficienti.

Il dato impressionante è stato evidenziato da un’indagine condotta tra settembre 2015 e gennaio 2016 dall’organizzazione Save the Children prendendo in esame tutti i distretti della municipal corporation di Greater Hyderabad.

Secondo l’indagine esistono un totale di 28.560 bambini di strada. Tra questi il 70% lavora per le strade e torna in famiglia dopo il lavoro, il 15% proviene da famiglie senza tetto che vivono in strada, mentre il 3% è composto da bambini di strada che non hanno legami familiari. Questi bambini si ritrovano ad affrontare ogni forma di abuso a partire da quelle più lievi fino a quelle più gravi, e sono altamente vulnerabili.

“I bambini di strada vivono in condizioni ostili, malnutriti, senza accesso all’acqua, ai servizi igienici e all’istruzione, oltre alla mancanza di altri servizi di base. Inoltre questi bambini frequentano ambienti altamente a rischio, in cui vengono abusati fisicamente, emotivamente e sessualmente” ha spiegato Alka Singh di Save the Children che ha curato l’indagine.

La maggioranza dei bambini di strada trovati a Hyderabad sono quelli migrati dagli altri distretti dello stato federato del Telangana, seguito dall’Andhra Pradesh e addirittura dal Karnataka e dal Rajasthan. Questi bambini si sono concentrati nei luoghi in cui hanno accesso al lavoro, ad un posto per dormire la notte, ai bagni pubblici e all’acqua. Dall’indagine è emerso che la suddivisione di Karmanghat ha il più alto numero di bambini di strada -1.864- seguito da Jubilee Hills e Vanasthalipuram.

Mentre il fenomeno dei bambini di strada ha assunto una portata così grande, gli sforzi compiuti dalle agenzie governative si sono rivelati insufficienti nel controllarlo. Ad esempio ci sono solo due case gestite dal Women and Child Welfare Department per ospitare e provvedere al reinserimento dei bambini di strada. “Sosteniamo regolarmente dai 10 ai 20 bambini che vivono o lavorano sulle strade ogni mese. Li mettiamo in contatto con il Child Welfare Committee (CWC) facendo sì che vengano assegnati a rifugi gestiti dal governo o da organizzazioni non governative. Ma il problema è che il fenomeno dei bambini di strada a Hyderabad è in aumento in quanto meta di immigrazione non solo da parte dei distretti vicini, ma anche di luoghi lontani come il Bihar e Orissa” sostiene Ashirtha, direttore del Women and Child Welfare Department di Hyderabad.

Fonte: The New Indian Express

CONDIVIDI