Il 12 aprile si celebra la Giornata Internazionale dei Bambini di Strada, di cui ricorre quest’anno il sesto anniversario da quando, nel 2011, fu lanciata dal Consortium for Street Children. L’obiettivo è quello di dare voce ai milioni di bambini di strada presenti a livello globale in modo che i loro diritti non vengano ignorati.

L’anno scorso la giornata è stata incentrata sulla decisione delle Nazioni Unite di formulare un Commento Generale dedicato interamente alla situazione dei bambini di strada, sottolineando l’impatto positivo che una simile decisione avrà sia sui bambini che sulle organizzazioni che se ne occupano. Infatti a breve, il 18 e 19 aprile 2016, avrà luogo la consultazione europea in vista della formulazione del Commento Generale da parte del Comitato ONU sui Diritti dell’Infanzia che vedrà la partecipazione di 60 enti da tutta Europa tra cui la Fondazione Parada, inclusi 30 bambini o giovani adulti di strada.

Il tema di quest’ anno è l’identità e può avere una doppia valenza. Da un lato prende in considerazione le difficoltà che i bambini ed i giovani di strada incontrano quando cercano di ottenere i documenti di identità e quello che significa non disporne: il mancato accesso a servizi fondamentali quali ad esempio l’istruzione ed il sistema sanitario. Dall’altro lato si può interpretare in termini di definizione della loro identità: come i bambini di strada vedono loro stessi e come la società li percepisce.

Parada si occupa di bambini di strada da 20 anni, aiutandone circa 600 all’anno. Grazie alle nostre attività ed ai nostri progetti nella capitale rumena, i bambini di strada hanno la possibilità di studiare, di fare i compiti, di lavarsi e di mangiare. Alcuni partecipano alle attività di circo sociale, altri agli allenamenti di calcio grazie al progetto Inter Campus. Nel centro diurno di Parada i giovani hanno la possibilità di parlare con la psicologa, di ricevere assistenza sociale e assistenza medica di base, di cercare un posto di lavoro e, proprio in linea con il tema scelto per la giornata internazionale dei bambini di strada del 2016, di essere aiutati ad ottenere i documenti di identità.

Per approfondire le problematiche relative all’ottenimento dei documenti da parte dei bambini di strada, potete cliccare QUI e leggere una delle nostre storie ambientata proprio nell’Ufficio Atti di Identità di Bucarest.

Non solo oggi, ma ogni giorno aiutiamo questi bambini invisibili e cerchiamo di costruire per loro un futuro migliore. Anche per questo vi chiediamo un piccolo aiuto: vi chiediamo di direzionare il vostro 5×1000 a Parada: a voi non costa nulla, ma per noi farà una grande differenza!

►►Dona il tuo 5 x 1000 a PARADA: 974 259 60 156

CONDIVIDI