CINA – Xiaoyu è una bambina di dieci anni che vive a Chengdu, città situata nel sudovest della Cina, sulle cui strade ha vagato per anni con sua mamma, diversamente da i suoi coetanei.

La bambina non ha mai avuto una figura paterna. Non è mai neanche stata a scuola. E persino il suo nome non è registrato nel sistema Hukou, il sistema di certificazione di residenza attivo in Cina.

Dopo la morte di sua mamma un anno e mezzo fa, la vita di Xiaoyu è diventata difficile. Adesso utilizza come caldo rifugio temporaneo un centro di assistenza della città.

“Dai primi lavoretti manuali realizzati dalla bambina, è stato chiaro come sperimenti una mancanza di sicurezza e non abbia la volontà di comunicare e condividere qualcosa con gli altri” dice Zhou Dequn, del centro di assistenza di Chengdu.

Da quando ha varcato per la prima volta la soglia del centro, Xiaoyu è cresciuta molto, ma ha ancora una lunga strada da percorrere.

Molti bambini in Cina sono come Xiaoyu, non riescono a soddisfare i loro bisogni primari e a vedere rispettati i loro diritti.

La maggior parte di loro finiscono per strada in quanto nati illegittimamente o a causa della precedente politica del figlio unico dello Stato, perciò risulta difficile per questi bambini essere definiti orfani e senza tutori al fine di poter accedere al sistema scolastico di stato e ad altri servizi di welfare.

“Molti bambini non riescono ad essere identificati nel sistema Hukou, in quanto nati illegittimamente o superando i limiti imposti dalla legge. In questi casi è molto difficile identificare se siano senza casa o meno” ha detto Xu Dong, Direttore del Centro di Protezione dei Bambini di Pechino.

“Per i bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni, l’identificazione della residenza non rappresenta un problema enorme. La questione diventa di grande importanza con il passare dell’età perché non sono in grado di accedere a diversi servizi tra cui il sistema scolastico.”

Guardando questi bambini crescere, i centri di assistenza per bambini di strada lottano per trovar loro insediamenti in cui possano vedere affermati i loro valori e la loro dignità. Questa è la sfida più difficile che tali centri si trovano ad affrontare.

Fonte: CCTV.com

CONDIVIDI